Incontro 5 – Life Vs. Capital

 

//INCONTRO 5 // del ciclo Ecologia Politica – Incontri su ambiente e giustizia climatica , in avvicinamento al Block the Planet! – quarto sciopero globale per il clima a Pisa

|| POLO FIBONACCI, AULA F ||

Ore 18:00

Chi si sarebbe atteso le proteste che oggi risuonano nelle metropoli e nella provincia del Nord globale? Soprattutto: come leggerle?

In questo incontro proveremo a rispondere a queste domande ricostruendo lo sfondo da cui queste nascono: la globalizzazione e il cambiamento climatico.
La prima consiste in tante cose, che vanno dall’indebolimento della capacità degli stati nazionali, di partiti e sindacati di governare e dare risposte ai problemi dei territori, in un momento in cui aumenta la quantità delle risorse prelevate e degli scarti prodotti. A ciò si aggiunge la trasformazione dell’indignazione, non più riconducibile allo schema destra/sinistra e più familiare a quello tra globale e locale.

Dall’altro lato, il cambiamento climatico è emblema dell’impasse ecologica, sintesi dell’incapacità delle élite e l’impotenza dei cittadini di fare scelte di “sobrietà” e “responsabilità” a causa di barriere strutturali. Ad esempio, come non usare l’auto per spostarsi se non ci sono alternative praticabili? Come evitare cibi preconfezionati se le pause dal lavoro di un tempo sono impensabili in una società in perenne attività?

L’obiettivo della discussione è di ragionare su questo impasse, al fine di trovare le soluzioni collettive che faranno vivere il prossimo sciopero globale per il clima del 29 novembre, mirando ai principali responsabili della crisi attuale: le aziende dei combustibili fossili e alle loro operazioni di greenwashing.

Con Emanuele Leonardi, Università di Coimbra
Luigi Pellizzoni, Università di Pisa